Quando l’amore per il cibo si trasforma in Credo!

Quest’oggi ci divertiamo: vi parleremo di una particolare corrente di pensiero strettamente legata all’amore per la pasta, in particolare per lo spaghetto! Ci riferiamo ad una strana religione: il Pastafarianesimo!

Il Pastafarianesimo si colloca tra la teoria del Creazionismo e quella dell’Evoluzionismo. È stata un’imposizione governativa dello stato del Kansas a motivare Bobby Henderson nel 2005 a perseguire il suo ribelle intento.

Quando infatti, l’allora presidente si disse a favore dell’insegnamento all’interno delle scuole della teoria del Creazionismo a scapito dell’accreditata teoria dell’Evoluzionismo, il fisico Bobby Henderson in maniera ironica ma decisamente ostinata fondò la parodica religione del Pastafarianesimo.

Può l’adorazione verso un alimento portare ad identificarlo, in toni ironici, come un “dio”? E – se proprio possibile – quale cibo, se non la pasta, avrebbe potuto attrarre l’adorazione di un popolo di fedeli?

Nacque così nel 2005, per volere dello stesso Bobby Henderson, il Pastafarianesimo.

Attraverso l’unione di Pasta e Rastafarianesimo, Henderson unì in un unico termine le attitudini più discordanti mai esistite: il paganesimo mangereccio e la religiosità più pura e alternativa.

Con un “dio” dalle “spaghettose” sembianze e una folla di seguaci che come la più fedele delle ciurme vestiva abiti pirateschi, il Pastafarianesimo iniziò a diffondersi in tutto il mondo.

Il proselitismo creato da questa “corrente religiosa” è stato eclatante. Accomunati, infatti, da uno spirito ribelle e critico nei confronti di un’imposizione rigida e pretenziosa i “fedeli” sono cresciuti a dismisura.

– Ramen!

Recitavano (e recitano tutt’ora) in coro le bislacche folle di credenti radunatesi in preghiera.

Uno scenario comico si presenta ancora agli occhi del “Frescovo” a capo della “Pannocchia” in questione: decine di fedeli con indosso uno scolapasta a mo’ di cappello, recitano i dieci comandamenti della religione che il Capitan Pizzocchero si premura di diffondere in tutto il mondo.

Sembra un racconto emerso dal più classico librone delle favole, vero?

Invece i documenti registrati e vidimati garantiscono la “veridicità” di questo movimento religioso.

Potremmo pensare: – Ah fanatici americani!

Invece no.

Perchè anche in Italia esiste la Chiesa Pastafariana, che come oltreoceano professa l’adorazione per il Prodigioso “dio” Spaghetto, celebrando con fiumi di birra il beverdì (venerdì), giorno sacro ai pirati.

Inoltre sottostando alla sua rigida dottrina la Chiesa Pastafariana confida nella clemenza divina affinché non punisca i fidi discepoli mandandoli in quel luogo oscuro chiamato inferno, dove il sacro vulcano erutta birra stantìa e gli spogliarellisti, dallo stesso “dio” creati, hanno malattie veneree.

La fantasia dell’uomo non ha limiti ma a quanto pare, come la fantasia, anche l’amore profondo e incondizionato che ci lega alla gastronomia.

 

http://pastafariani.weebly.com/

  

(Il Pastafarianesimo, riconosciuto come movimento ufficiale, permette ai suoi seguaci di indossare il “copricapo religioso” anche nella foto presente sul documento di identità)

 

(Logo ufficiale della Chiesa Pastafariana Italiana)

 

(Manifestazione in onore del “Prodigioso dio Spaghetto”)